VISITARE PALAZZO BRUSAROSCO – “BIBLIOTECA INTERNAZIONALE LA VIGNA

Detto anche “Casa Gallo”, il Palazzo è probabilmente del XV secolo: le sue tracce risalgono infatti a casa Castellini eretta entro la cinta muraria scaligera. Il nome Brusarosco si collega ad un’epoca più recente, vale a dire nel 1833, quando l’allora proprietario Orazio Brusarosco affidò all’architetto Tommaso Beccega il rifacimento del portico e della facciata.

Nei primi anni Sessanta del secolo scorso è l’avvocato Ettore Gallo ad acquistare il palazzo affidandone i lavori di ristrutturazione all’architetto veneziano Carlo Scarpa. Di grande pregio l’intervento sull’appartamento all’ultimo piano: un ambiente essenziale dall'altissima qualità spaziale, dove la luce naturale è protagonista assoluta.

Nel 1981 l’imprenditore e mecenate vicentino Demetrio Zaccaria acquistò il palazzo e lo donò al Comune di Vicenza, inserendovi la propria biblioteca specializzata in viticoltura ed enologia, fondando contestualmente il Centro di Cultura e Civiltà Contadina allo scopo di incrementare, valorizzare e gestire la biblioteca. Nasce così la Biblioteca Internazionale “La Vigna”, una realtà dotata di un patrimonio librario di circa 62.000 volumi, databili tra il XV secolo e i giorni nostri, interamente catalogato nel Servizio Bibliotecario Nazionale e messo a disposizione degli utenti anche in formato digitale.

Indirizzo: Vicenza - Contra' Porta Santa Croce, 3
Telefono: 0444 543000
GPS:45.55140011221532, 11.538551038050915