Anche nel 2022 il Club per l’UNESCO di Vicenza continua la sua opera di scandaglio nel panorama della grafica d’arte contemporanea proponendo, per questa settima edizione della rassegna Mirror - Face to Face, una selezione di opere di artisti italiani e macedoni. Le sei esposizioni precedenti hanno affiancato a quelle di casa nostra artisti della Macedonia, dell’Estonia, del Cile, del Portogallo, della Bulgaria e della Serbia. Si chiude dunque il cerchio con una doppia mossa, un ritorno alle origini ma per guardare avanti. Bentornata Macedonia.

In questa edizione di Mirror - Face to Face, partecipano cinquantasette artisti, tra italiani e macedoni, invitati a proporre al pubblico la propria opera favorendo il confronto sulla stampa d’arte attraverso temi, tecniche, prospettive interpretative differenti.

Lo specchio è la porta di passaggio tra mondo reale e immaginario, contrapposizione tra occhio e sguardo, esteriorità e interiorità, oscillazione tra il vedere (riflettere) e il comprendere (far riflettere), lo specchio svela ciò che è oltre la dimensione figurativa rappresentata nella stampa, dilatando lo spazio e offrendo allo spettatore sdoppiamenti percettivi.

La mostra italiana è curata da Valeria Bertesina, ideatrice del progetto (curatrice della Biennale Internazionale Di Carta/Papermade di Schio, Vicenza), mentre la mostra macedone è curata da Vlado Goreski (curatore della Triennale Internazionale d'Arte Grafica di Bitola, rappresentante degli artisti macedoni).

Il Club per l’UNESCO di Vicenza e il Residence - Palazzo della Cultura di Bitola, con il supporto di altri Enti e Istituzioni, in primis Qu.Bi Gallery e l’Associazione culturale VenetArt di Vicenza e l’Assessorato alla Cultura del Comune di Caldogno, curano l’organizzazione, rispettivamente per l’Italia e per la Macedonia. Mirror - Face to Face persegue le indicazioni della Convenzione UNESCO 2005 sulla Diversità delle Espressioni Culturali e la Convenzione del Consiglio d’Europa sul Valore dal Patrimonio Culturale per la Società.


Marta Viviani,Every single day_5, 2021, acquaforte, maniera allo zuccheo, acquantinta, acquerello, 24,5x50 cm

Artisti partecipanti
Terry Agostini, Mario Alimede, Maja Anastasova, Ferdinando Andreozzi, Silvia Baldisserotto, En-rico Bani, Sergio Bigolin, Sasho Blazes, Gaby Bon, Gabriele Bordignon, Atanas Botev, Luca Bruno, Martina Carollo, Anna Coccoli, Miroslava Cvetković, Ladislav Cvetkovski, Domen Di-movski, Valentina Formisano, Paolo Gidoni, Vlado Goreski, Valentina Ilijevska, Raffaele Iommi, Stefan Jakimowski, Slavica Janešlieva, Maja Kirovska, Lanfranco Lanari, Jana Lulovska, Antonio Malaspina, Cecilia Maran, Macarena Marin Ramirez, Monica Martin, Michela Mascarucci, Shqipe Mehmeti, Arianna Meini, Marcela Miranda, Erminia Mitrano, Dominika Morariu, Monica Pellattie-ro, Elisa Pellizzari, Maria Pilotto, Giulia Pittaro, Silvio Pozzati, Goran Ristovski, Alessandra Roc-casalva, Sabina Romanin, Vladimir Simonovski, Massimo Spadari, Maria Svetieva, Grazia Taglien-te, Dragancho Tanevski, Caterina Tedeschini, Giovanni Timpani, Ilija Trajkovski, Maria Maddalena Tuccelli, Zaneta Vangeli, Samadhi Vinciguerra, Marta Viviani Costi.

Info e prenotazioni
L’ingresso comprende la visita a Villa Caldogno (Piano Nobile e Seminterrato), al Bunker e alla mostra permanente Dalla Prima Guerra Mondiale al 1945 situata al suo interno. Biglietto intero €5,00 a persona; biglietto ridotto €3,00 (studenti, minorenni, over 65); gruppi €4,00.
Ingresso gratuito per gli artisti partecipanti e per i residenti del Comune di Caldogno.

La mostra è visitabile  venerdì dalle 15:00 alle 18:00 e sabato e domenica dalle 9.00 alle 12.00 e dalle 15.00 alle 18.00.

Categoria: Mostre
Data dell'evento:
21/05/2022 - 05/06/2022
Telefono: 0444 1871902
Indirizzo: Via Zanella, 3 Caldogno