Ebe, simbolo dell’eterna giovinezza, coppiera degli Dei, è risorta dalle ceneri. O più correttamente dai frammenti che, all’indomani del bombardamento alleato su Bassano del 24 aprile 1945, venero raccolti come reliquie. Reliquie di un gesso tra i più belli e affascinanti tra quelli realizzati dal celebre scultore di Possagno.

Questi frammenti sono rimasti nei depositi dei Musei Civici per più di 70 anni, abbandonati all’oblio perché la loro ricomposizione è stata a lungo ritenuta impossibile. Poi, la messa a punto di nuove tecnologie applicate al restauro ha permesso alla mitica Ebe di Bassano del Grappa di ritrovare la sua forma e la sua grazia. A ridarle vita ha provveduto un innovativo intervento conservativo, interamente finanziato dal Rotary Bassano e dal Rotary Asolo Pedemontana del Grappa. All’impresa ha collaborato anche il Comune di Forlì, proprietario della versione marmorea di Ebe cui il gesso bassanese è collegato.

Info e prenotazioni
Tutti i giorni 10.00 - 19.00, chiuso il martedì.

Le visite, organizzate in un turno unico per un massimo di 20 persone, partiranno con ritrovo previsto presso la biglietteria del Museo Civico. La prenotazione è obbligatoria.

Il costo del biglietto è comprensivo di entrata in mostra e visita guidata.
intero € 17,00, ridotto € 15,00.

Categoria: Mostre
Data dell'evento:
04/12/2021 - 30/05/2022
Telefono: 0424 519901
Indirizzo: Piazza Garibaldi, 34 Bassano del Grappa