Con questo spettacolo vogliamo si rende omaggio al popolo ebraico proprio attraverso la danza, per non dimenticare, e per conoscere un popolo antico, per il quale la danza faceva parte del culto, della preghiera e accompagnava le grandi festività e gli avvenimenti importanti della vita quotidiana.

Lo spettacolo deve essere immaginato come uno scambio di corrispondenza tra un adulto e un ragazzo incuriosito dalle tradizioni e dalle regole dell’ebraismo. Sul filo dei ricordi, carichi di emozioni, l’adulto introduce il giovane ai riti delle feste, saldando così un legame che si perpetua di generazione in generazione. Attraverso questo spettacolo si offre l’opportunità al pubblico di conoscere ed apprezzare alcune tradizioni del popolo ebraico, così come il suo immenso e variegato patrimonio di danze popolari.

Il programma è diviso in tre parti. La prima richiama danze della tradizione yemenita, considerata fra le più antiche. Il patrimonio musicale e coreutico yemenita è il pretesto per presentare le prime due feste “Rosh haShanà”, il capodanno ebraico, e “Sukkoth”, la festa delle capanne. Segue una parte dedicata alla festa delle luci “Chanukkà”, ambientata nella cultura dell'Europa dell'Est: parole come chassidim, yiddish, nigun e klezmer sono entrate a far parte, da qualche anno, anche del nostro vocabolario. La terza e ultima parte è dedicata alla festa di “Shavuot”: stavolta sul palco a fare da protagoniste saranno le danze contemporanee. I balli del moderno Israele sono ispirati a diverse fonti, e tuttavia mantengono un tipico "stile israeliano".

Categoria: Spettacoli
Data dell'evento:
29/01/2022
Telefono: 351 9858293
Indirizzo: Via Maurisio, 69 Vicenza